Archive for giugno 2015

Le otturazioni in amalgama!!

Le otturazioni in amalgama!!

L’amalgama dentale è una lega di natura metallica ovvero un insieme di diversi metalli,in particolare mercurio e  argento più piccole percentuali di di rame, stagno, zinco che le conferiscono una maggiore durezza e stabilità. Tutti questi metalli vengono mescolati tra loro cioè si “amalgamano” per creare una lega che sia lavorabile, malleabile e utilizzabile. L’amalgama d’argento è un materiale impiegato fin dal 1800 per le otturazioni e per le ricostruzioni dentarie e ha rappresentato, fino a pochi anni fa, il principale materiale usato in odontoiatria conservativa. E’ una lega metallica facilmente lavorabile quando viene preparata unendo la parte liquida (mercurio) con quella solida (argento, stagno, rame) e una volta posizionata e modellata, indurisce nel giro di qualche ora.

     PREGI E DIFETTI DELL’ AMALGAMA

L’ amalgama è un buon materiale da ricostruzione, valido e duraturo nel tempo, con un costo contenuto ma il problema fondamentale dell’uso dell’amalgama è quello legato alla presenza del mercurio. Vediamo quali danni può provocare il mercurio nel nostro organismo. Il mercurio è un metallo pesante altamente tossico (è secondo per tossicità solo al plutonio che però non esiste in natura) che se ingerito si deposita nei tessuti provocando fenomeni di intossicazione sia a carattere acuto che a carattere cronico a livello di vari organi: nel sistema nervoso, sia centrale che periferico provocando depressione, agitazione, disturbi dell’umore, perdita della memoria, malattie degenerative come la sclerosi a placche, aritmie del cuore, reumatismi articolari, disturbi oculari, danni al sistema gastrointestinale, danni alle ghiandole come il pancreas e le parotidi), etc. In bocca l’amalgama può provocare sapore metallico, senso del gusto alterato, aftosi, sindrome della bocca che brucia e altre alterazioni. Inoltre si possono avere reazioni con altri metalli come l’oro delle protesi.

     ALTRE PROBLEMATICHE LEGATE ALL ‘USO DELL’ AMALGAMA

L’ amalgama, essendo un materiale tossico, deve essere smaltita con particolari avvertenze sia per quanto i residui della fabbricazione che per la rimozione delle vecchie otturazioni per evitare l’ inquinamento dell’ ambiente. Quindi sarebbe auspicabile evitare in futuro l’ uso dell’ amalgama sostituendola con materiali alternativi di ricostruzione (come resine o compositi) che oltre a non provocare intossicazioni sono anche materiali estetici con una resa ottimale di colore del dente. Inoltre bisogna tenere conto che l ‘otturazione in amalgama causa sempre una maggiore perdita di quantità di tessuto dentale rispetto a una otturazione in composito e quindi occorre sacrificare tessuto dentale sano che invece si può risparmiare con una otturazione di tipo adesivo.

 

 new dental

More