Notizie utili

Lo spazzolino da denti!

Lo spazzolino da denti!

L’ uso dello spazzolino da denti: un nuovo gioco da insegnare ai bambini

E’ fondamentale, fin dall’età di 6 mesi, educare il bambino all’igiene della bocca. I consigli sono rivolti ai suoi educatori, in modo che l’uso dello spazzolino diventi per lui una sana abitudine,

pertanto forniamo loro idee e immagini semplici da trasmettere al bambino!.

Occorre sapere che lo smalto del dente non è così liscio, come appare ad occhio nudo ma,  presenta una frastagliatura che permette ai batteri di depositarsi su di esso (la cosiddetta placca batterica) in modo da contribuire alla formazione della carie. Tale placca batterica  aggredendo gli zuccheri forma un acido che corrode il dente non protetto favorendo l’inizio della carie,si comprende quindi come è importante toglierla con l’ausilio di strumenti meccanici quali lo spazzolino aiutandosi con il dentifricio che ha però un importanza secondaria.

 

Non è il dentifricio lo strumento essenziale, bensì lo spazzolino che, sfregando, distacca la placca,

facendo attenzione a effettuare un movimento dalla gengiva verso il dente e non viceversa..

Tutto questo deve essere spiegato all’adulto, perchè il bambino in tenera età non è capace di movimenti efficaci. D’altre parte è proprio nei primi anni di vita, quando cominciano ad erompere i primi dentini, che l’azione patogentica della placca dentale esercita la sua azione nefasta e provoca le prime carie a livello degli spazi interdentali dei molari da latte.

Il tentativo di indurre l’abitudine dell’igiene orale è tardivo se si cerca di farlo con bambini di età scolare. L’abitudine deve essere assunta nei primi due anni di vita, fondamentali per il comportamento durante tutto il resto della vita: ovviamente deve essere assunta come un “gioco”.

Insomma, fino all’età di 6 anni il bambino deve imparare il “gioco dello spazzolino” meglio con un dentifricio di buon sapore.

Spetta invece all’adulto pulire efficacemente la sua bocca, rispondendo alla sua esigenza di sentire la bocca pulita, cioè esaltando il suo “benessere del pulito”.

NEW DENTAL SRL

More

I denti da latte!

I denti da latte!

Fin da piccoli ogni volta che apriamo la bocca notiamo che al suo interno esistono dei piccoli puntini bianchi chiamati denti……

..Inizialmente non è importante quanti sono , dato che la dentatura è in continua evoluzione: oggi ne abbiamo 10, domani 20, poi ancora 10 perché ogni tanto ne perdiamo uno e cosi via fino al giorno in cui, spariti tutti i denti decidui ( detti anche da latte), la nostra bocca finalmente può vantare ben 28 denti permanenti che diventeranno 32 solo quando metteremo anche i 4 denti del giudizio.L’inizio della storia dei nostri denti comincia così ed è uguale per tutti fino indicativamente all’età adolescenziale quando l’amico può avere i denti più belli o più bianchi dei nostri. Una parte della colpa può essere di madre natura, ma molto spesso il tutto è dipeso da……

…..L’igiene orale fin da piccoli

I dentini da latte hanno un ruolo importantissimo per il successivo sviluppo dei denti permanenti ai quali conservano lo spazio necessario per poter crescere in ordine e dritti permettendo anche il corretto sviluppo delle ossa mascellari e di conseguenza una corretta masticazione. Se ne comprendiamo l’importanza allora possiamo capire che per avere una buona dentatura  dobbiamo imparare fin da bambini a prenderci cura dei nostri denti, lavandoli correttamente e spesso, mangiando poche caramelle e facendoli controllare, almeno una volta l’anno, dall’amico dentista.

Suggerimenti su come lavarsi i denti!

1) se possibile lavarli dopo ogni pasto ma soprattutto prima di dormire perché la saliva diminuisce e la placca tende a depositarsi più facilmente

2) dobbiamo usare uno spazzolino con setole morbide e di grandezza adeguata alla nostra bocca;

3) usare un dentifricio che contenga “fluoro”;

4) sostituiamo lo spazzolino quando notiamo le setole usurate(solitamente ogni 3 mesi circa)

5) seguire le istruzioni di igiene orale fornite dall’igienista dentale su come si usa lo spazzolino

 

…..La corretta alimentazione per avere denti sani

 

È evitare o ridurre nei limiti del possibile le classiche merendine che generalmente sono a base di zuccheri e amidi uniti al fatto che generalmente in quel momento della giornata non vi è la possibilità di spazzolare i denti  e poi chiediamo a mamma e papà di farci conoscere il prima possibile…

…..L’ amico Ortodonzista!

Appena avremo messo tutti i denti da latte, che in totale sono 20 (10 sopra e 10 sotto) e questo generalmente avviene intorno ai 3 anni, è opportuno un accurato controllo dallo specialista che potrà individuare eventuali disarmonie dentali e/o scheletriche che, se non corrette in fase di crescita, difficilmente potranno essere risolte più tardi.  Dobbiamo sempre tenere presente che è meglio prevenire che curare.

NEW DENTAL SRL

More

IL BRUXISMO!

IL BRUXISMO!

  Il Bruxismo è un’attività anomala che avviene normalmente durante il sonno e consiste nel serrare e sfregare violentemente in modo rumoroso i denti !          

Normalmente in condizione di riposo la mandibola è centrata,bilanciata e sospesa sotto il cranio in modo che i denti non siano a contatto, durante il sonno però ogni 4 minuti circa avviene la deglutizione spontanea in cui i denti vengono portati a contatto raggiungendo la massima intercuspidazione; tutti coloro che dormono sul lato destro o sinistro del corpo sbilanciano la mandibola dal lato opposto pertanto costringono i muscoli masticatori a un lavoro supplementare per riportare i denti nella posizione corretta di chiusura utilizzando il cosidetto sfregameno o bruxismo.Si spiega cosi perché spesso si associano al bruxismo

dolori,clik articolari,stress muscolari ecc, e si cerca di intervenire portando dei bite che inseriti di notte tendono a proteggere la dentatura dai continui sfregamenti e di conseguenza abrasioni!

NEW DENTAL SRL

More

LA GENGIVITE!!

LA GENGIVITE!!

Le principali cause della gengivite

Per la salute della bocca, oltre alla cura dei denti, è necessario controllare le gengive!!………

La causa della gengivite è solitamente la placca batterica , una pellicola che aderisce tenacemente a denti e gengive e che è composta da batteri (in particolare streptococchi), miscelati con saliva e altre sostanze. La placca, se non rimossa, si può calcificare dando luogo al cosiddetto tartaro. Il contatto prolungato con i batteri e con il tartaro irrita la gengiva e la fa ammalare causando un facile sanguinamento al solo contatto con lo spazzolino.

Può verificarsi allora, oltre all’infiammazione e al facile sanguinamento, la retrazione della gengiva , lasciando scoperta la base del dente rendendolo quindi più facilmente attaccabile anche l’osso sottostante. Oltre ai batteri e al tartaro, la gengivite può essere dovuta a traumi – per esempio, da spazzolamento eccessivo – o a malattie debilitanti, a carenze vitaminiche, a squilibri ormonali, al fumo di sigaretta e all’abuso di alcolici.

 

NEW DENTAL SRL

More

I DENTI INCLUSI!

L’ inclusione dei canini è un problema da diagnosticare e curare il prima possibile in quanto potrebbe portare alla perdita dei denti in età piuttosto giovane a causa della mal occlusione!

Inizialmente  è bene specificare che la permanenza oltre il suo tempo di un dente da latte nella bocca , deve sempre mettere nel dubbio i genitori perchè ci sono tabelle precise dell’ età media per la permuta di ognuno dei denti da latte. Se non le si conosciute, l’ unica ovvia conseguenza è che bisogna andare a far visitare due volte l’anno i propri bimbi, TUTTI, sempre, per verificare l’andamento della crescita, oltre che per le carie etc.. La mancata permuta di un dente da latte, che quindi non cade nei tempi medi stabiliti dalla Natura, richiede approfondimento radiografico senza indugi e senza stupide opposizioni da parte di genitori preoccupati dei raggi, o, molto peggio, da parte di pediatri riluttanti a prescrivere rx che forse non sanno che equivalgono alla radiazione che i nostri figli assorbono in mezza giornata di tintarella al mare..
L’ inclusione ad esempio di un canino è un problema gravissimo che, può essere causato da diversi fattori tra cui il più diffuso è il palato stretto,contratto che non permette la fuoriuscita dei denti permanenti oppure causa il non perfetto allineamento. Ma perchè il palato rimane stretto e non si sviluppa come dovrebbe, in alcuni (si tratta in realtà di una patologia molto frequente) dei nostri bambini?? La causa più frequente in assoluto  non è come molti pensano la ereditarietà (a parte che anche alcune abitudini viziate hanno esse stesse una componente congenita) ma le disfunzioni quali la respirazione orale e la deglutizione infantile, o il dito in bocca… Se pensiamo che la malposizione linguale ad esempio può dipendere da ciuccio o biberon troppo protratti nell’uso negli anni, capiamo come tutto ciò può partire veramente da molto lontano…Detto questo crediamo sia fondamentale intercettare queste problematiche ortodontiche all’età di 5/6 anni tramite una visita gratuita in modo da intervenire con apparecchi molto meno invasivi e ottenere risultati migliori e in tempi ridotti, non pensando più come  nel medioevo che non si può intervenire su un bambino che presenta ancora denti da latte.

NEW DENTAL SRL

 

More