All posts in ortodonzia

invisalign

“Tutti amano un bel sorriso nuovo, ma molti vi rinunciano a causa della scomodità e dell’anti-esteticità dell’apparecchiatura ortodontica. Negli anni abbiamo provato diverse soluzioni, attacchi di ceramica e apparecchiature linguali, senza però raggiungere il comfort e invisibilità soddisfacenti. Per questo appena è stato possibile utilizzarlo in Italia, sono cominciati i primi trattamenti con gli allineatori invisibili Invisalign.

La terapia ortodontica con invisalign è una trattamento che consente di allineare i denti e correggere le malocclusioni con un apparecchio removibile anzichè con il classico apparecchio fisso.

A causa delle sempre maggiori richieste estetiche dei pazienti, è stata sviluppata in USA a inizio degli anni 2000 una tecnica che consente di spostare i denti con delle mascherine personalizzate, removibili  e trasparenti.
Il processo consiste nell’inviare alla sede invisalign le impronte della bocca del paziente e le foto. Le impronte verranno scansionate e si creerà una simulazione a computer della bocca del paziente. Questa simulazione viene inviata all’ortodontista che esegue tutti gli spostamenti necessari. Invisalign produrrà quindi gli allineatori sequenziali ovvero una serie di mascherine che spostano progressivamente i denti in modo confortevole,semplice e  vantaggioso esteticamente cosi da evitare apparecchiature fisse.
Il paziente si sottoporrà a dei controlli ortodontici periodici dove l’ ortodontista potrà controllare come procede la terapia.
È anche possibile visualizzare tramite computer una simulazione dello spostamento dei denti nel corso della terapia (clincheck) e condividere con l ‘ortodontista i propri dubbi e desideri.
Invisalign consente di aver numerosi vantaggi: estetica,  facilità nell igiene orale, nessun cambiamento delle abitudini alimentari, nessun distacco di brackets o archi, comfort, nessun rischio di allergie.
Presso lo studio è disponibile un ortodontista certificato invisalign Platinum Provider (ovvero che ha maturato una esperienza molto approfondita nel corso degli anni con la tecnica).
Invisalign ha un brevetto che protegge il software clinckech e il materiale con cui sono fatti gli aligner.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del’apparecchiatura Invisalign rispetto ai tradizionali “ferrettini” di metallo?

Il successo di questa nuova apparecchiatura rispetto a quella tradizionale fissa è legata a diversi fattori.

— L’estetica. Le mascherine Invisalign sono nella stragrande maggioranza dei casi veramente invisibili e negli altri casi sono almeno molto poco visibili.

— L’igiene orale. La pulizia dei denti è difficile da eseguire con i ferretti attaccati ai denti, mentre con le mascherine Invisalign il problema non si pone, visto che i denti vengono lavati dopo aver rimosso le stesse.

— Nessun cambiamento nelle abitudini alimentari. Visto che a tavola le mascherine vengono rimosse per masticare, non esistono come per la fissa dei cibi da evitare durante il trattamento.

— Assenza di emergenze. Non vi è il rischio che si stacchi o si rompa o punga qualcosa come con la fissa.

— E’ rimovibile. Questo vuol dire che se una volta ogni tanto vi è un avvenimento in cui ci si sente più a proprio agio senza, si può togliere e poi riprendere a portarla.

Di contro si sente dire che però Invisalign è cara e che il trattamento è più lento rispetto a quello con la fissa. Nella nostra  esperienza la durata è similare e per quanto riguarda il costo  è inferiore rispetto a quello dell’apparecchio fisso.

Il mio punto di vista è che l’unico vero svantaggio di Invisalign stia nel fatto che l’apparecchiatura sia rimovibile e venga messa e tolta a discrezione dal paziente. L’indicazione è di portarla sempre e di toglierla solo per mangiare e per lavarsi i denti per un totale di 20-22 ore al giorno. Sgarrare ogni tanto una serata ci sta e non crea problemi al trattamento, ma se sistematicamente viene portata meno del previsto, non potrà funzionare.

Invisalign e’ disponibile pr adulti ma anche per adolescenti.
Prenota una visita  Presso lo studio per valutare come è possibile procedere.
More

Vietato digrignare i denti, ma attenzione ai rimedi fai da te!!

Con il termine bruxismo si intende quel disturbo che porta a digrignare i denti, spesso durante la notte o in situazioni di particolare stress. Il bruxismo è considerata una para funzione, ovvero un movimento non finalizzato ad uno scopo e viene creato dalla contrazione della muscolatura masticatoria per 5-10 secondi a volta.
Il bruxismo può produrre alterazioni importanti sia ai denti che ai loro tessuti di supporto.
Pur non essendoci una terapia specifica per curare questa patologia per prevenire i danni si utilizzano dei dispositivi medici su misura chiamati bite. Apparecchi che si devono considerare con attenzione.
Se da una parte il bite è un insostituibile strumento a disposizione del dentista per curare una patologia, dall’altro può creare, se non adeguatamente realizzato ed adattato dal dentista, problemi di masticazioni anche irreversibili.
I bite possono essere indicati per diverse patologie quali: i disordini temporo-mandibolari, le parafunzioni (es. digrignamento dei denti), i dolori a livello dei muscoli elevatori della mandibola e del collo, il blocco articolare (locking) e le patologie degenerative artrosiche.
Queste condizioni possono essere presenti singolarmente, oppure variamente sovrapposte ed interconnesse fra loro, richiedendo un approccio multidisciplinare dell’odontoiatra-gnatologo, dell’ortodontista, del fisioterapista, dello psicologo, del protesista.
Considerando che un bite può curare una serie di patologie è fondamentale la diagnosi (clinica e strumentale) da parte del dentista. Una diagnosi scorretta o ancora peggio un utilizzo autonomo dei bite potrebbe modificare i sintomi rendendo più complessa la diagnosi: in taluni casi aggravare la patologia in atto o anche provocare l’insorgenza di patologie gengivali. Per queste ragioni si sconsigliano i pazienti dall’utilizzare soluzioni alternative fai da te, bensì a rivolgersi al proprio dentista di fiducia.

LO SAPEVI CHE…..

Se un otturazione è diventata scura può essere indice di infiltrazione o che abbia assorbito alimenti. In ogni caso è un segnale da non trascurare e necessità una imminente visita dal proprio dentista per verificare la situazione.

new dental

More

Le mascherine trasparenti per l’allineamento dei denti! L’invisalign.

Le mascherine trasparenti per l’allineamento dei denti! L’invisalign.

Benvenuti nel ventunesimo secolo!

Un’occhiatina al calendario lo sappiamo l’avete data tutti ma il nostro entusiasmo é riferito a quante nuove possibilità terapeutiche oggi, nel XXI secolo appunto, sono divenute nella professione odontoiatrica il nostro lavoro quotidiano.

 

Citava Henry Ford, fondatore dell’omonimo marchio automobilistico, “non esiste vero progresso se non è alla portata di tutti”; oggi varcando la soglia dello studio odontoiatrico i nostri pazienti, come abbiamo avuto modo di raccontare qualche tempo fa, possono reintegrare la loro dentatura velocemente ed efficacemente usufruendo di nuove radici in titanio assolutamente affidabili, anche progettando la terapia implanto-protesica virtualmente attraverso le loro immagini radiografiche digitalizzate.

 

Anche in campo ortodontico (l’ortodonzia è la specialità che si occupa del riallineamento dei denti) la progettazione computerizzata del trattamento e lo svolgimento virtuale in 3d dello stesso, prima che venga messo in atto, ci ha permesso di affiancare alla terapia ortodontica con “l’apparecchio fisso”, da sempre poco amata dal paziente per lo scarso comfort e l’indiscutibile inestetismo, la messa in opera di una serie di allineatori trasparenti (mascherine) che sono in sequenza in grado di muovere delicatamente i denti verso la posizione progettata.

 

Queste mascherine sono quasi invisibili perché trasparenti e molto confortevoli, inoltre possono essere rimosse dal paziente in qualsiasi momento per mangiare, lavarsi i denti o in occasioni sociali; certo è che più tempo si indossano più veloci saranno i risultati!

 

Per concludere, non manca molto affinché le impronte dei denti usate in protesi e in ortodonzia lasceranno il passo a scanner, penne ottiche che “fotograferanno” la nostra bocca, riproducendola fedelmente in 3d.

 

 

 

Dott Enrico Gerli

images (1)

More

Denti storti?

Possiamo metterli a posto, al giusto prezzo, sia nei bimbi che negli adulti con l’ortodonzia. L’ortodonzia che deriva dalle due parole greche ‘ortho’ che significa corretto e ‘dons’ che significa dente, è quella branca dell’odontoiatria che si occupa della cura delle malocclusioni, ossia della “cattiva masticazione”, o, più precisamente, “cattiva relazione di contatto tra i denti dell’arcata superiore e quelli dell’arcata inferiore”.

Una malocclusione se non curata può causare in età adulta delle patologie a carico della articolazione temporo-mandibolare, quali:

  • rumori di scroscio
  • dolori in apertura e, o chiusura della bocca
  • contrattura dei muscoli masticatori
  • mal di testa persistenti
  • deviazioni della mandibola

Pertanto, come per tutta la medicina anche in ortodonzia è più importante e conveniente prevenire piuttosto che curare. La visita precoce permette di stabilire come e quando è meglio intervenire per avere il massimo risultato nel minor tempo possibile e con minore spesa.

L’età consigliabile per sottoporre i nostri bambini ad una visita ortodontica è 4-6 anni. Questo permetterà di “intercettare” eventuali disarmonie dentali e/o scheletriche che, se non corrette in fase di crescita, più difficilmente potranno essere risolte da adulti. La visita eseguita in questa epoca è importante, inoltre, per verificare lo stato di salute dentale e le corrette procedure di igiene orale.

Esistono diverse modalità terapeutiche per raggiungere gli stessi obiettivi:

  • ortodonzia fissa
  • ortodonzia mobile
  • ortodonzia trasparente

La scelta dell’apparecchio ortodontico viene fatta dall’ortodontista in base all’entità del difetto da correggere e attraverso un accurato studio personalizzato del caso.

Dott Enrico Gerli

 

 

 

 

More

IL sorriso visto di profilo!!!

IL sorriso visto di profilo!!!

Il sorriso visto di profilo !!!

Uno studio condotto  negli stati uniti ha dimostrato, sottoponendo a un gruppo di uomini e donne delle immagini in bianco e nero di persone fotografate prima da un lato e poi dall’altro,che il profilo sinistro era quello che suscitava maggiori emozioni.Ma se dovete rendere armonioso il profilo perche’ avete problemi estetici o funzionali, allora è il caso di rivolgersi a Specialisti come il Chirurgo Estetico, Maxillo Facciale e l’Odontoiatra. La valutazione degli interventi di chirurgia   viene fatta dal Chirurgo Estetico  in base all’analisi della fisionomia del viso e alle aspettative della persona,considerato però il fatto che la pelle ed i muscoli del viso si adagiano sulle ossa e sui denti, molto spesso l’Odontoiatra  gioca un ruolo fondamentale. Il profilo facciale è spesso compromesso dalle “malocclusioni”, disturbi molto frequenti che interessano le articolazioni e i denti presenti nella bocca. Le due arcate dentarie, quella superiore e quella inferiore, sono in relazione tra di loro e quando non combaciano si parla di malocclussioni. L’Odontoiatra sa riconoscere subito quando ha di fronte a sè un problema di questo tipo. Generalmente le malocclusioni vengono diagnosticate durante la seconda infanzia o in età adolescenziale. Quando vengono diagnosticate in età adulta, possono essere trattate in diversi modi anche in relazione al Profilo Estetico del paziente.La branca dell’odontoiatria che si dedica allo studio e alla terapia delle anomalie di sviluppo e di posizionamento della dentatura è l’ortodonzia. Essa ha  l’obiettivo di ottenere un occlusione ideale attraverso l’Allineamento dei denti in un viso armonico.Oggi l’estetica del profilo del viso riveste un’importanza individuale e sociale sempre maggiore; dal punto di vista dentale trova riscontro nell’aumentata domanda di Allineamento Dentale specie da parte di adulti, con maggiore richiesta di apparecchiature poco o per nulla visibili. La terapia ortodontica dell‘adulto è stata rivoluzionata grazie all’impiego di Allineatori Trasparenti Estetici Invisalign. Essendo “invisibili”, vengono visti solo se l’interlocutore si avvicina eccessivamente alla vostra bocca. Con gli allineatori trasparenti, scomparirà il senso di disagio e di vergogna che magari si presenta se indossasse gli apparecchi metallici. Gli allineatori sono facili da applicare e da rimuovere e non procurano alcun disagio per chi le indossa essendo poco ingombranti . Questi apparecchi vengono realizzati con un’apparecchiatura digitale che da al paziente la possibilità di avere una reale previsione di come sarà l’allineamento e il profilo dentale visionandolo sul monitor del computer.

New dental

More

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi