All posts in Senza categoria

Toronto Bridge la soluzione ideale per la mancanza di denti

Toronto Bridge, la soluzione per chi risulta mancante della totalità o quasi dei denti di un’intera arcata dentale.

In questo articolo scopriremo insieme vantaggi e svantaggi di questa tecnica.

Toronto-bridgeL’origine del termine Toronto bridge o protesi dentale Toronto, nasce da un’estrapolazione delle procedure cliniche e di laboratorio effettuata dal professor George Zarb, sino a poco tempo fa professore e capo del settore protesi dentarie presso la facoltà di odontoiatria dell’Università di Toronto. In realtà, fu un collega, il professor Branemark, a ideare questo sistema innovativo per risolvere il problema dei pazienti edentuli. Quando però provò a diffondere l’idea di protesi fissa Toronto bridge non fu preso in considerazione.

Cos’è?
Per Toronto Bridge, si intende una protesi fissa avvitata su quattro impianti dentali che può andare a sostituire fino a 10-12 denti. Questa tecnica rappresenta la soluzione ideale per la mancanza di denti (mancanza di elementi totale o quasi). Rispetto ad altre tecniche è più economica. Nell’arco di 24/48 ore, con la tecnica di implantologia a carico immediato, è possibile avere dei nuovi denti, grazie a un intervento mini-invasivo rispetto ad altre soluzioni.

Fin dalla sua ideazione, nel 1982, ha portato innumerevoli vantaggi:

– È la soluzione ideale per arcate edentule o comunque con pochissimi denti e può sostituire la dentiera mobile. Essendo saldamente ancorata agli impianti osteointegrati (cioè integrati nell’osso naturale del paziente), il paziente non avrà nessun problema di dislocazione (spostamento) della protesi durante la masticazione.
– È una soluzione più economica rispetto ad altre perché permette di inserire il numero massimo di denti con un numero minimo di impianti.
– È possibile ottenere i denti nuovi nell’arco di 24/48 ore. Questa tecnica si chiama carico immediato, ma è importante sapere che, se gli impianti vengono caricati una volta trascorso il tempo biologico richiesto per una ottimale osteo-integrazione degli stessi, la prognosi è migliore. Se non si desidera ricorrere al carico immediato, subito dopo l’intervento viene fissata una protesi provvisoria e, solo ad osteo-integrazione avvenuta, verrà applicata quella definitiva.
– L’intervento chirurgico è meno invasivo rispetto ad altre soluzioni che richiedono l’inserimento di un maggior numero di impianti.

Svantaggi
Gli svantaggi sono minimi, ma importanti da valutare:
Nei primi momenti dell’applicazione della protesi Toronto bridge, si rileva una difficoltà oggettiva nella pulizia della protesi dentale che si risolverà con il tempo e con una periodica pulizia dal proprio odontoiatra, come accade con i denti naturali, recandosi periodicamente dal proprio igienista dentale.

Domande o dubbi? Contattaci al numero 0371.410692 saremo a tua completa disposizione.
Se hai trovato utile questo articolo condividilo con i tuoi amici.

More

Come eliminare le macchie sui denti!!

Come eliminare le macchie sui denti!!

Perchè si formano?

Esistono moltissimi tipi di macchie sui denti. Possiamo identificarle in base al colore e alla causa che le hanno provocate. Tra le cause più comuni annoveriamo quelle color nerastro e marrone scuro provocate dalla carie che “mangiando” lo smalto e la dentina, man mano che penetra in profondità del dente, provoca una colorazione che è più scura procedendo verso il centro del dente. Un’altra causa molto frequente è il depositarsi di nicotina sulla superficie dei denti (sopratutto per chi fuma il sigaro) con una colorazione fortemente giallastra o marrone scuro. Anche l’assunzione in alte dosi di cibi e bevande colorate (caffè, tè, etc) provocano una colorazione giallastra. Naturalmente la cattiva o insufficiente igiene orale non fanno altro che peggiorare la situazione con la deposizione di tartaro. La fluorosi (malattia del fluoro) ovvero la mancanza oppure l’eccesso di fluoro determina una colorazione dei denti (caratteristiche sono le cosiddette “macchie gessose” di colore biancastro o marroncino chiaro). Cause iatrogene invece sono quelle dovute alle cure canalari in cui il dente privo di polpa e di vitalità (si dice che il dente “è morto”) per cui progressivamente la superficie si scurisce e quelle provocate dall’assunzione di particolari antibiotici (soprattutto le tetracicline) durante la fase dello sviluppo oppure durante la gravidanza con passaggio di molecole di antibiotico dalla madre al feto. Altre cause iatrogene sono riconducibili a vecchi restauri protesici (capsule e ponti) e alle otturazioni in amalgama (che rilasciano metalli pesanti e che vanno a “tatuare” in maniera permanente smalto del dente e gengive vicine). Infine l’uso eccessivo di colluttori contenenti alti dosi di clorexidina (oltre lo 0,12%) possono causare colorazioni sui denti e sulla lingua.

Come rimediare?

Il tipo di trattamento da intraprendere dipende dalla causa che ha determinato il problema, dalla quantità di superficie interessata e dalla profondità ove si localizza la macchia. Se il problema è superficiale e semplicemente dovuto al depositarsi di sostanze che non hanno intaccato lo smalto, quindi essenzialmente per una scarsa igiene, allora sarà sufficiente effettuare delle sedute di igiene orale professionale in studio. Se la macchia è causata da una carie ovviamente si dovrà seguire una terapia odontoiatrica restaurativa nell’ambito della conservativa con otturazioni o ricostruzioni. Se invece la causa è profonda e non eliminabile e se le macchie interessano tutta la superficie del dente l’unico modo sarà quello di ricorrere alla protesi con faccette in ceramica oppure capsule in oro – porcellana. Poi l’utilizzo quotidiano di spazzolino abbinato a un dentifricio specifico, l’uso di un collutorio senza clorexidina e del filo interdentale garantiranno una giusta prevenzione e il mantenimento nel tempo dei risultati ottenuti.

new dental

More

Odontoiatria estetica !!!

Il Filler!!

 

Una bocca in armonia con il viso

Cambiano le mode, ma non cambia il potere seduttivo della bocca. Infatti è sempre più facile migliorarla e prendersene cura grazie alla moderna odontoiatria e alla medicina estetica.

La bocca è l’elemento del viso che ha la capacità di determinarne l’armonia generale. Oggi l’odontoiatria ha perfezionato tecniche come lo sbiancamento  e con la medicina estetica si possono inoltre avere labbra sempre giovani e curate.
Il cambiamento della nostra bocca è dovuto ad una serie di fattori:  la perdita di elasticità e del tono cutaneo, una progressiva atrofia  del tessuto osseo, che vanno a sommarsi ad abitudini personali errate quali eccesso di sole e/o di fumo che sappiamo bene quanto possano accelerare l’invecchiamento delle labbra. Ci sono poi i fattori costituzionali: labbra sottili o con il contorno indefinito sono la causa di un aspetto “senile” anche in persone giovani; la presenza di asimmetrie, inoltre, soprattutto a carico del labbro superiore, può complicare ulteriormente qualsiasi inestetismo già esistente. Senza contare gli interventi sui denti: anche protesi o impianti possono intervenire sulle labbra modificandole.

 Come possiamo usare la medicina estetica per migliorare l’aspetto delle labbra?

Oggi grazie alle differenti formulazioni di cui possiamo disporre è possibile mettere in atto qualunque piccolo ritocco. Il primo intervento che di solito si impone è “riempire”, visto che le labbra non più giovani si svuotano e si assottigliano. Per ottenere un risultato davvero naturale viene utilizzato un gel di acido ialuronico talmente morbido e plasmabile da riuscire ad assecondare spontaneamente tutti i complessi movimenti delle labbra senza mai svelare la correzione nemmeno al tatto. Studiato appositamente per essere inserito nella mucosa labiale, questo prodotto riesce a dare alle labbra un risultato estetico naturalissimo. Ma i piccoli inestetismi che rendono la bocca disarmonica possono essere di vario genere e spesso il solo riempimento può non bastare.
Può essere necessario definire i contorni delle labbra, per renderne ben netto e delineato il disegno; alzare gli angoli della bocca che con il passare degli anni tendono a cedere, riempire le commissure labiali, vale a dire i piccoli avvallamenti che si formano agli angoli delle labbra; cancellare la “ruga del sorriso”, cioè quelle rughe a forma di parentesi che si formano all’esterno degli angoli della bocca.

Per ottenere questi risultati viene  solitamente utilizzato il FILLER  a molecole grandi che offre la formulazione più densa, adatto appunto per riempire solchi e rughe profonde,insomma, oggi è sempre più facile migliorare e mantenere la bocca giovane e curata, con tecniche all’avanguardia ormai alla portata di tutti.

 

New dental

More

L’ ESTETICA IN ODONTOIATRIA!

L’ ESTETICA IN ODONTOIATRIA!

ESTETICA E SORRISO!

L’Odontoiatra sempre più frequentemente si trova di fronte a continue sollecitazioni per una terapia ed un restauro estetico. Da un lato l’Operatore a come scopo primario  il raggiungimento di una adeguata funzione masticatoria,articolare, dentale e gengivale,ma dall’altro deve considerare molto rispetto al passato i concetti dell’estetica,avere cioè una perfetta conoscenza delle caratteristiche fisiche,meccaniche ed ottiche dei denti naturali e dei materiali riabilitativi atti a raggiungere tali obbiettivi. I miglioramenti delle caratteristiche dei più moderni materiali di riabilitazione dentale (ceramiche integrali, nuove ceramiche vetrose ed agli ossidi di zirconio e di alluminio) assieme alle più moderne tecniche di lavorazione, hanno portato ad uno spettro più ampio di applicazione di tali materiali.

innovativi materiali e nuove tecnologie consentono infatti di erogare ai nostri Pazienti trattamenti di successo, ottima affidabilità e prevedibilità dei risultati a lungo termine con una notevole riduzione di tempi operativi.

Lo stesso discorso si può applicare alle protesi mobili che oggi possono essere stabilmente ancorate all’osso ed alla gengiva, grazie alla modernissima e recentissima tecnica della Implantologia, dando una radicale risoluzione alla tanto problematica instabilità soprattutto nell’arcata inferiore.

Oggi anche le tecniche di “Sbiancamento Dentale Professionale”, permettono di modificare gradualmente il colore dei denti , così come l’ “Ortodonzia Invisibile “, permette in determinati casi di effettuare con mascherine trasparenti , dei micro-spostamenti dentali, fino ad ottenere il risultato previsto.

 

New dental

More

La corona in zirconio in odontoiatria!

La corona in zirconio in odontoiatria!

Al giorno d’oggi il paziente chiede sempre di più al dentista un risultato oltre che funzionale anche soprattutto estetico,i denti bianchi allineati e in perfetto stato danno una sensazione di sicurezza e salute del proprio corpo.Con la moderna odontoiatria tutto questo è possibile tramite le corone in zirconio,un materiale molto leggero ma con una resistenza associabile alla durezza dell’acciaio e alla biocompatibilità del titanio.E inoltre un materiale di colore bianco,molto liscio che non permette quindi il deposito di placca,non provoca allergie ed è adatto in particolare a rivestire denti ingrigiti in quanto non è trasparente alla luce e quindi maschera completamente il colore sottostante.L’unico svantaggio che presenta è il costo leggermente più alto rispetto alla classica corona in metallo ceramica in quanto prevede una lavorazione maggiore e utilizzo di materiali più pregiati.

 

New dental srl

More