Implantologia

Implantologia

Cos’è un impianto dentale?implantologia21implantologia3-1implantologia3-2

L’impianto dentale è un dispositivo medicale delle dimensioni di pochi millimetri, il cui diametro e la cui lunghezza variano a seconda della situazione anatomica. Si tratta in sostanza di una piccola vite che, una volta alloggiata, svolge la stessa funzione della radice naturale del dente estratto. Il materiale di cui è costituito l’impianto dentale  è il titanio, elemento naturale che grazie alla sua biocompatibilità è accettato senza alcun problema dall’organismoumano.
Quando si può utilizzare un impianto dentale?

Qualora l’odontoiatra lo ritenga necessario, la maggior parte degli adulti può beneficiare del trattamento con impianti dentali . La principale limitazione è la quantità di osso disponibile. L’età del paziente non rappresenta un problema, purché sia avvenuta la maturazione scheletrica: inoltre, gli impianti possono essere inseriti fino all’età più avanzata se le condizioni generali di salute sono buone. L’impianto dentale  è la soluzione ideale qualora sia necessario sostituire un dente, più denti oppure tutti i denti.

 

Il trattamento è doloroso?

L’intervento non è doloroso poichè avviene in anestesia locale, la stessa che l’odontoiatra utilizza per un’estrazione dentale. Anche l’eventuale fastidio successivo è minimo e di breve durata, facilmente controllabile con i normali farmaci anti-infiammatori e analgesici.

 

Quale sarà l’aspetto dei miei nuovi denti, e quali sensazioni o fastidi proverò?

Con gli impianti dentali il risultato estetico è assicurato. Potrete mangiare e bere qualsiasi cosa, in quanto l’efficienza masticatoria dei nuovi denti sarà uguale a quella dei denti naturali, ed avrete uno splendido ed invidiabile sorriso in ogni circostanza senza soffrire di alcun fastidio.

 

I miei nuovi denti mi causeranno problemi di salute?

Tutt’altro! L’intervento di implantologia con impianti dentali, fa sì che gli impianti trasmettano le forze di masticazione all’osso dei mascellari, contribuendo così a conservare l’osso. Se non si utilizzano impianti, come nel caso dei ponti tradizionali o delle protesi parziali, l’osso può riassorbirsi lentamente e persino la forma del viso può cambiare nel corso del tempo. Con un ponte tradizionale, i denti sani adiacenti a destra e a sinistra del dente mancante devono essere limati per supportare il ponte: quando si utilizza un impianto dentale  per chiudere lo spazio, i denti adiacenti non vengono coinvolti e la superficie del dente naturale rimane intatta.

Infine, gli appoggi dentali spesso necessari nelle protesi tradizionali possono determinare punti di pressione e altri inconvenienti: la terapia implantare consente di farne a meno, in questo modo i pazienti possono pertanto sentirsi più a loro agio quando parlano, sorridono e mangiano.

 

Come avviene un intervento di implantologia?

In generale un intervento tipo di implantologia si sviluppa nelle seguenti fasi:

La diagnosi
Il dentista esamina la situazione e valuta qual è il trattamento adatto per il paziente avvalendosi di un esame radiografico, illustrando i vantaggi e le condizioni delle diverse soluzioni possibili.

L’inserimento dell’impianto
Normalmente l’odontoiatra alloggia l’impianto dentale  in anestesia locale. Viene creato un alloggiamento adeguato nell’osso mascellare in cui verrà posizionato l’impianto. A seconda della situazione del paziente, durante la guarigione può essere inserito un restauro provvisorio sull’impianto: ciò consente al paziente di sfoggiare un sorriso dall’aspetto naturale fin dalle prime fasi del processo.

La guarigione
E’ necessario attendere una fase di guarigione compresa tra sei settimane ed alcuni mesi (a seconda del paziente) affinché l’impianto si ancori saldamente all’osso mascellare. I punti di sutura vengono rimossi dopo circa una settimana. Una diligente igiene orale riveste un’importanza vitale per la guarigione.

Realizzazione dei denti sostitutivi
Il laboratorio odontotecnico, attraverso un’impronta, realizza il restauro individuale che sarà inserito dall’odontoiatra dopo la guarigione.

 

L’intervento è costoso?

I costi di un trattamento implantare variano a seconda della complessità di ogni caso: per la corretta quantificazione è necessario rivolgersi ai nostri studi per una visita odontoiatrica.

Ricordate: i benefici derivanti da un intervento di implantologia rappresentano un guadagno a lungo termine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi