Notizie utili

Post operatorio impianti dentali: i nostri consigli

Post operatorio impianti dentali: i nostri consigli

Hai appena svolto un intervento di chirurgia implantare e, come per tutti gli interventi chirurgici, il periodo post-operatorio rappresenta un momento delicato e importante dell’intero processo di guarigione. Come trascorrere quindi il periodo post-operatorio in maniera serena? Non è necessario privarsi di tutti i piaceri della tavola, soprattutto perché le moderne tecniche implantologiche limitano fin da subito dolore, tagli e sanguinamento. Qualche piccola accortezza comunque va sempre presa per non inficiare il lavoro del chirurgo.

Cosa mangiare dopo un intervento di implantologia dentale
Il danno più grave che un impianto può subire è quello legato ai traumi causati dalla masticazione di cibi duri. L’impianto, infatti, necessita di un periodo di adattamento (osteointegrazione) nell’osso e, se subisci un trauma, la stabilità dell’impianto può venir meno e compromettere il risultato finale. La prima regola da osservare riguarda, quindi, l’alimentazione: evita i cibi duri, che richiedono una masticazione “impegnativa”, o quelli che si potrebbero infilare tra i denti. Anche cibi eccessivamente caldi non dovrebbero essere assunti perché il calore è in grado di stimolare l’emorragia.

Nei primissimi giorni dopo l’intervento ti consigliamo quindi alimenti morbidi. Qualche esempio? Formaggi freschi e cremosi, yogurt, gelati, vellutate, passati di verdura o legumi, del buon pesce al vapore… Tutto però rigorosamente tiepido o freddo.
Pian piano puoi cominciare a reintegrare la tua dieta con cibi via via sempre più duri.

Fare attività fisica dopo un impianto.
Per la prima settimana è sconsigliata qualsiasi attività fisica in grado di aumentare la pressione arteriosa e quindi favorire il sanguinamento dalla ferita. Sarà comunque sufficiente una settimana per tornare alla vita attiva normale, anche se con qualche precauzione in più in caso di sport che presuppongono un rischio di trauma al viso. Come consiglio puoi mettere un cerotto evidente sul mento in modo da ricordare a tutti della zona delicata.

Come tenere pulito un impianto dentale.
Fino alla rimozione dei punti, per tenere pulita la zona operata sarà sufficiente utilizzare solo il collutorio e spazzolare i denti adiacenti o la protesi solo nella loro parte “masticante”, senza utilizzare filo o scovolino.
Dopo la rimozione dei punti, invece, si potrà ricominciare a usare lo spazzolino in modo completo ed il filo interdentale.

Un’ultima raccomandazione. Pipa, sigaro o bastoncini di liquirizia determinano un sovraccarico sugli impianti e sono quindi da evitare accuratamente. Il fumo è da ridurre al minimo perché produce un effetto negativo sulla guarigione delle ferite.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi